Pasta alla gricia, la ricetta perfetta!

2017-05-01
Pasta alla gricia, la ricetta perfetta! Pasta alla gricia, la ricetta perfetta! Pasta alla gricia, la ricetta perfetta!
  • Yield : 4
  • Servings : primo piatto
  • Prep Time : 5m
  • Cook Time : 10m
  • Ready In : 15m

La ricettetta della pasta alla gricia

Oggi cucina romana! Con pochissimi ingredienti vi propongo un primo piatto davvero gustosissimo: la pasta alla gricia.
La pasta alla gricia è l’antenata della pasta all’amatrciana ,infatti la preparazione è pressoché identica con solo l’aggiunta del pomodoro. Era il pasto per eccellenza preparata dai pastori abruzzesi e laziali quando andavo ai pascoli. In effetti il guanciale e il pecorino erano ingredienti sempre reperibili!
Il termine risalirebbe invece alla Roma del ‘400, il quale indicava i panettieri che all’epoca erano tutti provenienti dalle regioni tedesche del Reno e dal Canton de’ Grigioni. (I Grici)

Nel ‘800 il nome “Gricio” viene iniziato ad usare anche per i nativi lombardi, i quali erano soliti esercitare il mestiere di orzaiolo a Roma. Per mangiare, all’interno della bottega del Gricio si trova un fornello a carbone, dove cucinano il loro piatto, la pasta alla gricia, che rapidamente diventa una pietanza popolare.

Da questo primo piatto base, sono state create moltissime varianti come appunto l’ amatriciana (http://www.speziata.it/recipe/bucatini-allamatriciana/), con i carciofi, con fave e menta, e anche con la ricotta.
Per i vegetariani, la pasta cacio e pepe  può essere una valida alternativa, rimanendo sempre con il sapore del pecorino romano, ma evitando il guanciale.

 

Gli ingredienti della pasta alla gricia

Per due porzioni:
200 gr. di pasta secca (spaghetti o pasta corta).
80 gr. di guanciale.
50 gr. di pecorino romano.
1 bicchierino di vino bianco.
Q.b. di sale e pepe.
Q.b. d’olio extravergine d’oliva.

 

La preparazione della pasta alla gricia
1) È una preparazione espressa: quindi mettiamo subito sul fuoco la pentola che ci serve per cuocere la pasta e tagliamo a listarelle il guanciale. Tagliamo delle fette di circa 0,5 cm e poi eliminiamo la cotenna.

2) Quando l’acqua bolle mettiamo in cottura la pasta e contemporaneamente prepariamola salsa. Ricordiamoci di non aggiungere troppo sale perché sia il guanciale che il pecorino sono molto saporiti.

3) Mettiamo nella padella un filo d’olio, il guanciale e rosoliamo a fiamma dolce. Per esaltare l’aroma del pepe ne aggiungiamo un po’ adesso e dell’altro a fine cottura.

4) Una volta che il guanciale diventa croccante ed ha rilasciato parte del grasso, possiamo sfumare con il vino bianco. Prima però ne togliamo un cucchiaio che ci servirà come guarnizione. Sfumiamo con il vino e spegniamo.

5) Quando la pasta è cotta al dente, accendiamo sotto la salsa e la mettiamo nella padella per finire la cottura.

6) Aggiungiamo un mestolino d’acqua di cottura e saltiamo a fiamma vivace.

7) Aggiungiamo ancora dell’altro pepe e saltiamo in modo da emulsionare bene la salsa. Spegniamo lasciando comunque la pasta molto umida.

8) A questo punto possiamo aggiungere il formaggio un po’ alla volta e continuiamo a saltare. È lo stesso sistema della cacio e pepe.

9) Impiattiamo e completiamo il piatto con un po’ di pecorino,una macinata di pepe e il guanciale croccante.

Fatemi sapere con i vostri like se questa ricetta vi è piaciuta e condividetela su Facebook!

Iscrivetevi al mio canale e alla Pagina Facebook!
Alla prossima ricetta!

 

 

pasta alla gricia

 

Recipe Type: Tags: Ingredienti: , ,

Sono Sonia Palermo e mi occupo..

More From This Chef »
Average Member Rating

(5 / 5)

5 5 4
Rate this recipe

4 people rated this recipe

1.337

Related Recipes:
  • Frutta, panna e caramello – Dolce buonissimo, facile e veloce – Panna cotta

  • Mini cornetti salati per buffet e rinfreschi – Facilissimi e buonissimi – Croissant sfogliati

  • Pan pepato, ricetta di Natale tipica del centro Italia

  • Involtini di pollo con prosciutto e formaggio – Facili, veloci e di grande effetto

  • Pasta e ceci, facile, gustosa e salutare – Primi piatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *